Un caro saluto (comunicazione)

Buongiorno a tutti coloro che seguono questo blog. Per gravi motivi familiari sarò assente per un periodo imprecisato. Sappiate che i blog che seguo li leggo, che siete un sollievo in questo momento per me difficile e vi ringrazio per ciò che nemmeno io immaginavo che una lettura di belle persone potesse dare e che... Continue Reading →

Annunci

Ice Cream Book Tag!

Buona sera a tutti. Questa volta non scriverò in corsivo, malgrado stia andando a braccio e in modalità discorsiva. Mi è arrivata da  Neda https://undentedileone.wordpress.com/  la nomina per partecipare a: Ice cream book tag, creato da: Lettere d'inchiostro (clicca per leggere le regole). E' un simpatico gioco che associa il gusto della lettura al piacere di un buon gelato estivo.... Continue Reading →

Dove l’acqua si ferma

Questa poesia è un’ode secondo me magnifica. Mi piacerebbe avere un’opinione da chi la legge, tra i miei contatti.
Sottolineo la fonte della stessa, ovvero l’E Book “I quaderni di Erato” N. 5 di Giovanni Baldaccini.
Buona lettura!

Per chi è interessato al lavoro di questo autore, questo è il link dell’E Book

https://www.facebook.com/groups/lapresenzadierato/?fref=ts

scrivere per immagini

Tratta dall’E Book “I Quaderni di Erato” N. 5

Capita
di viaggiare per mare
vedere le balene
scendere stelle
quando il vento risale
dal fondo fino agli occhi
donne al largo.
Capita
di orientarsi di odori
che vengono da dove non si torna
forse senza una storia
o una bottiglia
dentro un biglietto implicito
da me
che remo con le mani
dove l’acqua si ferma
per spingerla
dove abitavo
senza sapere se ti trovo ancora
o mi vedrai.

View original post

incontri

Il viaggio di una barchetta in alto mare… dove l’essenziale è appeso alle braccia insieme ai remi stretti forte. La grandezza del mare non fa paura, fino a ché il vento è dolce…

scrivere per immagini

 
campo-di-lavanda
 

Portati un logo a riconoscimento
una foglia smarrita
una stagione
magari qualche verso
o un’epoca
e comunque la luna.
Io porterò del mio
(se mi ricordo)
una pianola
una lucciola spenta
appassimenti.
Se non ti sperdi
scrivimi
una lettera vuota di giornata
un ombelico
pieno di pentimenti
un laccio al piede
come conviene ai profughi
e agli amanti delusi.
Io intanto mi rivesto
come una scia di vento al cabaret.
Dopo ti annuso.
Scusami.

 

 

 
 

View original post

nel trasporto dei giorni

scrivere per immagini

 
 

 

Tu mi riservi sempre imprecisioni
emendamenti fasci di domande
ed ostinata bussi
alla mia estraneità
come una spina piccola
un’assenza invisibile vissuta
nel tuo sostare impavida
al margine di un’illusione
che diluita aspiro.
Non so di te
dei nostri disavanzi
ma forse la visione del tuo luogo
diventa un’astensione che compensa
la nudità di esistere
in una incomprensione cui rimando
le proposte azzardate che mi accenni
d’attesa
e sfinimento
nel trasporto dei giorni.

 
 

View original post

Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog. Ecco un estratto: Un "cable car" di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 560 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 9 viaggi per trasportare altrettante persone. Clicca qui per vedere... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora