Il posto giusto

Il posto della mano è dove l'occhio si posa. Avremo polsi sciolti e polpastrelli delicati, dedicati; mani vuote per accarezzare, parole come carezze a confermare.Se il respiro sarà breve, qualcuno accanto starà dormendo e vorremo sentire il suo abbandono accanto al nostro. Tutto questo, lontano dalla luce che stride con le pupille e con tutto quello che... Continue Reading →

L’articolo

Il tempo non si trova, lo si prende. Che domani piova o meno, so che me lo prenderò, il mio tempo. Lo sto pagando caro e quindi è mio.Sarà un tempo da mattino presto, da camminata sotto gli alberi che si stanno spogliando, dando un tappeto colorato di calore che silenzia i passi.b.l.

-E’_

Segni in basso, segni in mezzo e, se affondo, mi viene da sorridere.La fossetta si anima e mi sembra che quella luce negli occhi tuoi mi appartenga.E' così, senza moneta che possa pagare di più, che ti tengo nella mia stanza più segreta, dove mi appartieni per sempre.Che strano, quella luce negli occhi azzurri miei... Continue Reading →

dovere a se stessi

Il coraggio dovuto, comprende anche quel momento in cui bisogna fare violenza a se stessi, prendendo il largo in piena tempesta...Il prima è l'attesa della maturazione di quel momento. Il dopo, è la ripresa del viaggio.b.l.

*attimi

Come un giorno intero scritto, è il momento colto. Ritorna al punto giusto per ricordarci quando abbiamo avuto gli occhi chiari... anche ora, che è sera, non è buio b.l.

– …e ad occhi chiusi –

mentre piove, la minuscola me prova ad imbastire queste spine bagnate che lavano il viso e le mani.scalza io, ancora piccola anche dietro il punto, sorrido mentre il cielo cola sulle pareti dei palazzi;e ballo con Satie b.l.

L’accanto nei fili

In controluce vi vedoi troppi bianchi insieme ai meno castanied io, ancora così giovanegiuro che il tempo stupiràsoprattutto negli occhib.l.

Ampolle

La piccola, quella dell'aceto, inserita dentro la più grande che contiene l'oliomistero del non mescolarsi, vicine ma senza toccarsicome la sabbia, che sembra liquida, ma l'acqua non può che tenerla sospesa dal di fuori.Non avere il dono dell'onniscenza è una fortuna. Ci concede di sapere il mare anche senza conoscerlo sino in fondo...b.l.

*passi

Scorre sulla pelle il filo d'aria a salire, strada che s'increspa al sole. Mezzerie color sale e terra, bronzo che si accarezza senza disturbare. b.l.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito