– La rovina del vento che increspa!

La pelle dell'acqua era tutto, fuorché botulinica, liscia, bonificata, cerettata...Ancora un colpo di vento, ancora... ed il ramo gentile sfiorò fino a bucare i brividi del mare. Da quel tocco cerchi concentrici rasserenarono colei che si distende di sale, suggerirono un ritmo al moto dei pesci.Il ramo era nodoso, curvo dalle continue sferzate del tempo,... Continue Reading →

mi dicevi…

. Il superfluo non me lo hai mai detto. So che mi sono trovata a pensare, sai? ...a sentire, a provare quanto e sin dove questa energia potesse portarmi.  Cominciare con le minuscole mi piace, lo sai -credo- forse perché è così che mi sento, minuscola. Mi piace esserlo, nascosta per non farmi rubare i... Continue Reading →

Nina

- Passi che passano, echi di memorie tramandate, la tua vita che conservo nel cuore. Sette anni e sette giorni dopo il tuo compagno, nel freddo di febbraio, quel primo giorno di carnevale… Ne passarono tanti di carnevali, eppure quello è un punto fisso! Il tuo Gaspare, sette cuccioli intorno da amare con tutta te... Continue Reading →

Mai per sempre…

clicca per ascoltare... Il bollore di una pentola che non cuoceva mai. Il forno emanava profumi di mamma: latte e vaniglia, dolce e sostanzioso andare verso l’ora giusta. Altra pentola, sul fondo le lancette di un tempo di bronzo che, appeso al muro, ogni tanto andava ricaricato: papà sulla sedia e giù a girare il... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito