Era il momento

nel pavimento rimandano i sensi taciuti, io passo e ripasso a cercarli . sono tanti, troppi per i ricordi è giorno senz'alba e tramonto privo di crepuscolo . è la voce dimentica del mio nome . essenza. b.l.

La sapienza dell’erba medica

Si cominciava da una croce di arbusti bagnati, ci intrecciavi stuoia sempre umida, perché a quei tempi, non facevi mai materiale di scarto... Poi altri due arbusti, a formare una stella, steli lunghi, ed altra stuoia. Movimenti ripetuti per contenere il pane di tutti i giorni. b.l.

L’accanto nei fili

In controluce vi vedoi troppi bianchi insieme ai meno castanied io, ancora così giovanegiuro che il tempo stupiràsoprattutto negli occhib.l.

*nel tempo di una goccia

non si attende mai da soli Tanti pensieri riscaldano nel petto   sabbia a scorrere colorata e non porta via orme di corse di un fiume   parti della mente nel loro dolore lavano come figli che lasciano orfani   nell'acqua silenziosa portano via futuri sempre più raggiungibili b.l.

Gelsomino

arbusto masticato sei rimasto e magari, ancora fiorito mentre qui l'aria è bianca e velata . Fra un punto e l'altro il mio pensiero cresce b.l.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito