L’accanto nei fili

In controluce vi vedoi troppi bianchi insieme ai meno castanied io, ancora così giovanegiuro che il tempo stupiràsoprattutto negli occhib.l.

*nel tempo di una goccia

non si attende mai da soli Tanti pensieri riscaldano nel petto   sabbia a scorrere colorata e non porta via orme di corse di un fiume   parti della mente nel loro dolore lavano come figli che lasciano orfani   nell’acqua silenziosa portano via futuri sempre più raggiungibili b.l.

Gelsomino

arbusto masticato sei rimasto e magari, ancora fiorito mentre qui l’aria è bianca e velata . Fra un punto e l’altro il mio pensiero cresce b.l.

Not(t)e cadenti

  al lato del porticato staccate, ma non tutte filati di musica bagnati e le ombre lunghe non appartengono alle Mani di carta che per i passi troppo piccoli sulla sinistra lasciano scie di stelle cadute b.l.  

*traiettorie

    quel basso che attira, nell’antica lotta del sole che scalda senza cadere sarà nel sonno manco di riposo.   il profumo rimarrà verità, quella che ci attese senza rispondere   al pettine riposto nel cassetto …e carezza alla fronte nascosta b.l. (tu sola sai)  

*crederci

Crederci, al getto d’acqua che prelude la nuova bella stagione. Crederci, alla tela ripresa e ricucita -non cambiata, non sanata- per non disperdere il ricordo. b.l.

-*Sei (26.05.2018)-

Sei giorni per finire il mondo da quando maturavano le prime spiagge al valico dell’oltreconfine. Sei giorni, per dare valore a punti e virgole prede della fantasia . Il dovere è una spugna non riesce a trattenere gli eccessi. Il settimo è stato una domenica b.l.

*chiarezza

E’ chiusa la possibilità di salire, di guadagnare l’entrata. E’ chiusa la strada verso il panorama interno, verso la casa. In compenso, la cancellata non impedisce gli odori di mandorle e biscotti, o le risa dei ragazzi che giocano a palla, della madre che canta in cucina. La chiarezza del cancello non è l’impedimento. La…

Cantiere (26/8/2013)

L’ala è dolorante senza risparmio continua a sostenere il volo assurdo . Nella ruggine una lima pulisce con violenza il suo lavoro è raschiare . Coi piedi bagnati e l’ombrello ascolto la prova della pioggia a rinfrescare il mare . altri marinai aggiustano le reti e nel cantiere un’anima che non capisco canta . non…

*Banale (14/08/2013)

. Ciò che non è banale non ha parole e vuole farsi ascoltare . ti morde agli occhi come splendido panorama . solo se di bellezza ti vesti dentro . dono di quella sera le lacrime bisognose di sole a lasciarsi raccontare . e stolta io a non immaginare che avresti saputo leggere negli occhi…